Impariamo giocando

 

 

 

Laboratori creativi - manipolativi

Le attività proposte porteranno i bambini a sviluppare la propria fantasia venendo a contatto con materiali e strumenti differenti.  A questa eta’ i bambini, per considerare un’esperienza interessante, hanno bisogno di toccare, giocare, manipolare, sperimentare.

Sono creativi i laboratori che offrono strumenti, mezzi e tecniche ma non suggeriscono soggetti o contenuti, lasciando che ognuno trovi la sua strada per esprimersi con quello che ha visto fare e subito anche lui ha provato a fare: sapere come fare per sapere cosa fare". Roberto Pittarello

 

Laboratorio Fonologico - Linguistico

L’attivazione di un laboratorio linguistico nella scuola dell’infanzia non ha lo scopo di insegnare a leggere e a scrivere ma di preparare il “ terreno” per questa acquisizione. Le abilità fonologiche rappresentano un requisito fondamentale per l’apprendimento della letto-scrittura. La scrittura non è semplicemente un’operazione grafica ma la capacità di analizzare la parola come sequenza di suoni.

 

 

Laboratorio "Percorsi Matematici"
Le attività con le quali si vuole introdurre il bambino nel mondo della matematica intendono creare un ambiente di lavoro dove il bambino facendo impara a conoscere i fondamentali principi logico-matematici, secondo le proprie capacità di apprendimento, attraverso il linguaggio del corpo, partendo dal vissuto: vedere, ascoltare, manipolare e via via costruendo propri percorsi di comprensione, di costruzione del pensiero matematico. 
                                                                                                                                                                                                         

 

Laboratorio di educazione motoria

Il progetto realizzato in collaborazione con  “PIANETA SPORT” si fa promotore di un autentico “percorso di crescita” attraverso  l’applicazione di tecniche di attività motoria e psicomotoria, basate sulle più accurate teorizzazioni e conoscenze relative allo sviluppo psico-fisico del bambino. L’obiettivo principale perseguito sarà l’acquisizione della “consapevolezza” e conoscenza del proprio corpo ed il controllo della più accurata gestione di esso. Questo progetto propone l’approccio educativo/formativo. L’attività motoria poggia su delle basi semplici e universali: gioco spontaneo, movimento corporeo e piacere del vissuto relazionale. Innato e universale, il gioco è il mezzo per eccellenza a disposizione del bambino per scoprire se stesso e il mondo. La possibilità di poter giocare e muoversi in libertà, di sentirsi sicuro e accettato è per il bambino il terreno ideale per esprimere tutto il suo potenziale creativo e raccontarsi agli altri nella sua unicità.

 

 

Progetto Biblioteca

La narrazione sollecita nel bambino esperienze altamente educative sul piano cognitivo, affettivo, creativo e linguistico. Leggere è aprire la mente, con la lettura ciascuna mente, ciascun pensiero diventa più ampio, ricco, ogni persona diventa più ricettiva. Leggere è uno strumento in più che possiamo regalare ai bambini per meglio interpretare il mondo e le sfide che li attendono.

 “Se volete che vostro figlio sia intelligente raccontategli delle fiabe, se volete che sia molto intelligente, raccontategliene di più”      A. Einstein

 

 

Laboratorio di Inglese

Questo laboratorio intende avvicinare il bambino alla lingua inglese, utilizzando strumenti quali le storie, i giochi e le canzoni. La lezione si svolge interamente in lingua straniera per creare un’immersione totale e completa. La comprensione da parte del bambino di ciò che si dice e si fa, avviene grazie alla mediazione del linguaggio non verbale e corporeo, proprio come avviene con l’apprendimento della lingua madre.

Laboratorio  “diritto all’Espressione”

Il fanciullo ha diritto alla libertà di espressione orale, scritta, stampata, artistica… Questo laboratorio è finalizzato a coltivare la spontaneità e la curiosità infantile, a sviluppare la fantasia, la creatività e la libertà di pensiero. Il gioco nei nostri laboratori diventa un mezzo insostituibile per agevolare la conoscenza della tecnica di espressione artistica.

“Conservare lo spirito dell’infanzia dentro di sé per tutta la vita vuol dire conservare la curiosità di conoscere il piacere di capire la voglia di comunicare.” Bruno Munari

Progetto IRC : l’insegnamento della religione cattolica nella scuola dell’infanzia,  abilita gradualmente i bambini a cogliere i segni della religione cattolica, ad esprimere e comunicare l’esperienza religiosa con parole e gesti valorizzando le esperienze.