Borse studio
Iscrizioni

Scuola dell’infanzia

Scuola dell’infanzia

Scuola dell’infanzia2021-12-08T11:10:54+01:00

“Insegnare qualcosa ad un bambino è come impedirgli di impararla perché le regole della vita comunitaria, i segni dei diversi codici della nostra cultura sono nei materiali, negli angoli specifici del gioco e del movimento affinchè i bambini imparino con le cose e operino con le cose, facendo esperienza diretta”.

Da queste parole di Piaget l’idea guida della nostra scuola dell’infanzia.

Dalle 7:30 alle 18:00

Dalle 7:30 alle 18:00

Italiano / Inglese*

Italiano / Inglese*

5 aule
Capienza max. 118 bambini

5 aule
Capienza max. 118 bambini

Controllo nella selezione delle materie prime, professionalità ed esperienza.

Controllo nella selezione delle materie prime, professionalità ed esperienza.

Attraverso la didattica laboratoriale la nostra scuola si pone l’obiettivo di sviluppare l’identità, l’autonomia, le competenze e il senso di cittadinanza del Bambino, valorizzandone gli interessi e rispettandone i ritmi di crescita. Con la maturazione dell’identità il bambino prende coscienza della propria persona, con la conquista dell’autonomia diventa capace di relazionarsi autonomamente con l’ambiente e con gli altri, con lo sviluppo delle competenze acquisisce la capacità di cogliere i messaggi, farli propri e rielaborarli. La motivazione dei bambini è un punto di partenza per le attività proposte perché i bambini sono consapevoli costruttori dei loro apprendimenti.

“Seppur ispirata ai principi della pedagogia cristiana è aperta ai bambini di tutte le professioni religiose purché i genitori ne condividano il Progetto Educativo e si prefigge lo scopo di accogliere, custodire ed educare i bambini di entrambi i sessi, dai tre anni ai sei anni.”

Possono, altresì, essere iscritti le bambine e i bambini che compiano tre anni di età dopo il 31 dicembre e comunque non oltre il termine del 30 aprile dell’anno successivo.

L’inserimento di bambini e bambine portatori di handicap o in particolari condizioni di svantaggio non è soggetto ad alcuna preclusione e il loro inserimento sarà effettuato applicando le norme attualmente vigenti in materia.

La scuola garantisce la formazione integrale del bambino quale soggetto portatore di diritti e di bisogni nella consapevolezza che egli è una persona in continua evoluzione ed interazione con altri bambini, adulti, l’ambiente e la cultura.

L’attività didattica è svolta nel rispetto degli Orientamenti didattico – educativi. (Decreto Ministeriale 3 giugno 1991 – Orientamenti dell’attività educativa nelle scuole materne statali).

Le classi possono essere omogenee o articolate su più fasce di età. Le lezioni seguono le indicazioni del calendario scolastico regionale ma nel concetto di autonomia la Scuola redige ogni anno, con adeguato anticipo, il proprio calendario con indicate le vacanze natalizie, pasquali, di carnevale le festività e i ponti in fra l’anno. Sono inoltre considerati giorni di vacanza tutti i sabati.

Nella Scuola si osserva
il seguente orario:

Entrata dalle ore 8.30 alle ore 9.00 e uscita dalle ore 15.15 alle ore 16.00. Per chi ne avesse necessità la scuola predispone il servizio di entrata anticipata a scuola dalle ore 7.30 e altresì un servizio di posticipo dell’orario di uscita.

Le nostre attività

Laboratorio Make a Theatre circle

Questo laboratorio intende avvicinare il bambino alla lingua inglese, utilizzando strumenti quali le storie, i giochi e le canzoni. La lezione si svolge interamente in lingua straniera per creare un’immersione totale e completa. La comprensione da parte del bambino di ciò che si dice e si fa, avviene grazie alla mediazione del linguaggio non verbale e corporeo, proprio come avviene con l’apprendimento della lingua madre.

Educazione motoria

Il progetto, si fa promotore di un autentico “percorso di crescita”, attraverso l’applicazione di tecniche di attività motoria e psicomotoria, basate sulle più accurate teorizzazioni e conoscenze relative allo sviluppo psico-fisico del bambino.

Laboratorio Make a Yoga circle

I giochi, le canzoni e le storie in inglese, mediati dall’interpretazione fisica e partecipata, portano il bambino ad esplorare il mondo delle posizioni dello yoga e ad acquisire maggiore consapevolezza del proprio corpo e del proprio respiro.

Attività creative e manipolativo-espressive

Le attività proposte porteranno i bambini a sviluppare la propria fantasia venendo a contatto con materiali e strumenti differenti. A questa età i bambini, per considerare un’esperienza interessante, hanno bisogno di toccare, giocare, manipolare, sperimentare, esprimere sensazioni, emozioni e la propria creatività attraverso diverse tecniche espressive.

Attività
di narrazione

Attraverso la narrazione sollecitiamo nel bambino esperienze altamente educative sul piano cognitivo, affettivo, creativo e linguistico. Con la lettura ciascuna mente, ciascun pensiero diventa più ampio, ricco, ogni persona diventa più ricettiva.

Attività logico-matematiche-coding

I bambini esplorano la realtà, imparando ad organizzare le proprie esperienze attraverso azioni consapevoli quali il raggruppare secondo criteri dati, il cogliere le relazioni imparando il nome delle figure geometriche, il confrontare grandezze, il comparare, il contare, l’ordinare, l’orientarsi e il rappresentare con disegni e con parole.

Laboratori
IRC

Il progetto IRC è connesso con tutta la progettazione didattica della scuola e ha lo scopo di sviluppare nel bambino la conoscenza di sé, l’accettazione dell’altro, il rispetto verso il creato intuendone l’importanza, facilitando l’esperienza e la conoscenza del bambino rispetto alla figura di Gesù, e di alcuni valori cristiani.

Attività di pregrafismo e motricità fine

Il progetto si pone come obiettivo di migliorare e perfezionare la motricità fine, compiendo gesti raffinati e precisi e attraverso un percorso di pregrafismo, a potenziare la coordinazione oculo-manuale, le abilità grafico-motorie e l’orientamento spaziale.

Informazioni utili

Documentazione

Il piano dell’offerta formativa (PTOF) è il documento fondamentale della nostra scuola perché ne chiarisce l’identità culturale e progettuale, e rende esplicito agli utenti della scuola e del pubblico la progettazione educativa, curricolare, extra curricolare e organizzativa che la scuola adotta nell’ambito della sua autonomia (art. 3 regolamento autonomia scolastica DPR 08.03.99 n. 275).

Generale
Emergenza COVID-19
News
RICHIEDI INFORMAZIONI
ISCRIZIONE
Torna in cima